La saponificatrice di Correggio

 

13,00

Una vita difficile, fatta di problemi familiari, un trasferimento forzato, l’amore fallito e la perdita di tanti, troppi figli, quella di Leonarda Cianciulli. Nessuno però avrebbe potuto immaginare il terribile segreto dietro ai dolcetti e alle saponette che la donna vendeva o regalava alle amiche.

È il 1930 quando Leonarda Cianciulli e la sua famiglia si trasferiscono a Correggio. Sono tempi duri, e per tirare avanti Leonarda tiene un banco di vestiti usati e cibo fatto in casa al mercato paesano. Sono tempi di migrazioni, di speranze lontane, e come è arrivata Leonarda, altre donne sono partite da Correggio. Per sempre, e senza lasciare traccia. In paese, intanto, i dolci di Leonarda sono ricercatissimi e tutti ne apprezzano la bontà, così come i suoi saponi. Nessuno ha ancora il sospetto che la verità della scomparsa di quelle donne stia proprio nei dolci e nelle saponette vendute da Leonarda Cianciulli.

“Gettai i pezzi nella pentola, aggiunsi sette chilogrammi di soda caustica, che avevo comprato per fare il sapone, e rimescolai il tutto finché il corpo sezionato si sciolse in una poltiglia scura e vischiosa con la quale riempii alcuni secchi e che vuotai in un vicino pozzo nero.” Leonarda Cianciulli

2 disponibili

Descrizione

Sceneggiatura e disegni: Erika De Pieri
Caratteristiche: 144 pagine, brossura, colori