Il massacro del Circeo

 

15,00

Tre ragazzi per bene del quartiere Parioli rapiscono, violentano e torturano due ragazze.Una muore, l’altra si salva fingendosi morta. E, nonostante le condanne, uno dei tre uccide ancora.

Roma, 30 settembre 1975. Tre giovani neofascisti del quartiere-bene Parioli, Angelo Izzo, Gianni Guido e Andrea Ghira, sequestrano, violentano e torturano due giovani ragazze di modesta estrazione sociale in una villa sul promontorio del Circeo. Donatella Colasanti sopravvive fingendosi morta, Rosaria Lopez no.

“In Italia, le violenze subite dalle donne non vengono denunciate nella quasi totalità dei casi.” Istat, 2007

“Pensai che l’unica cosa da fare per potermi salvare fosse fingermi morta” Donatella Colasanti

2 disponibili

Descrizione

Sceneggiatura: Leonardo Valenti
Disegni: Fabiano Ambu
Caratteristiche: 160 pagine, brossura, b/n